fbpx

Articoli

Struttura il tuo corso in base alle tue esigenze e disponibilità orarie.

Scopri tutte le ultime novità!

 

 

Quante volte ti capita di scrivere delle email? Tantissime! Scommetto però che se ti chiedessero di scriverle in inglese non saresti così veloce a rispondere. Non disperarti.

 

Non disperarti. Scrivere una mail formale in inglese richiede una buona conoscenza e padronanza della lingua, oltre che a una certa competenza.
In questo articolo ti spiegherò come scrivere una email formale in inglese. Ogni messaggio di posta elettronica è diviso in tre parti:

  1. introduzione
  2. corpo del testo
  3. conclusione

 

Introduzione
Esistono diverse formule di apertura per scrivere una email in base al tipo di relazione che hai con il tuo interlocutore. Si inizia sempre con una formula di saluto. Tra le formule più comuni, puoi usare:

  • Dear Mr/Mrs (+ cognome del destinatario)
  • Dear Sir/Madam (se non conosci il cognome)
  • To whom it may concern (se non conosci il cognome)

Dopo la formula di saluto si specifica il motivo per cui si sta scrivendo. Se si tratta del tuo primo contatto con l’interlocutore dovrai anche presentarti brevemente. In questo caso ti basterà scrivere chi sei e per quale azienda lavori (I am + nome e cognome and I work for + nome dell’azienda).

Per introdurre la tua richiesta puoi usare una delle seguenti formule:

  • I ‘m writing in connection with
  • I am writing to
  • I am writing with regard to

Se lo scopo del tuo messaggio è informare l’interlocutore di qualcosa, dovrai dire:

  • I am writing to let you know that
  • I regret to inform you that (per comunicare qualcosa di negativo)
  • I am glad to tell you that (per comunicare qualcosa di positivo)

Per rispondere a una email che hai ricevuto, puoi iniziare dicendo:

  • I am writing in reply to
  • I am writing in response to

 

Corpo del testo
Non esiste una struttura fissa per questa parte. Ogni email varia a seconda dell’oggetto e di ciò che devi comunicare al tuo interlocutore. Sarebbe preferibile suddividere il testo in paragrafi brevi ed evitare frasi contorte.

Conclusione
A seconda della tipologia di email che stai scrivendo, esistono diverse formule di chiusura prima dei saluti finali. Le più comuni sono le seguenti:

  • Should you need further information, please do not hesitate to contact me
  • Please let me know if you have any questions
  • Thank you in advance
  • Thank you for your attention
  • I am looking forward to hearing from you

Le formule di saluto più usate, da scrivere prima del vostro nome e cognome, sono:

  • Yours faithfull
  • Kind regards
  • Best regards

 

Studia l’inglese con i nostri corsi personalizzati!

 

 

Molte persone si vantano di saper parlare in inglese, ma quando si passa allo scrivere in inglese… casca l’asino. Il motivo è abbastanza semplice: speaking e writing sono due attività molto diverse.

 

Generalmente la scrittura mette in crisi anche gli studenti modello e riuscire a migliorare sembra quasi una sfida impossibile. Non disperare, se il tuo obiettivo è saper scrivere in inglese, non devi far altro che seguire queste semplici regole.

  • Espandi il tuo vocabolario. Per esprimerti chiaramente hai bisogno di un buon bagaglio di vocaboli. Ciò non comporta solo il saper riconoscere molte parole, ma anche essere in grado di usarle correttamente. Ti consiglio di fissare i nuovi termini con delle frasi di esempio piuttosto che memorizzare sfilze di parole.
    TIP: Quando incontri una parola nuova, cerca di apprendere tutte le declinazioni (nome, verbo, aggettivo) del termine e le preposizioni con cui è utilizzato.
  • Padroneggia lo spelling. Devi saper computare le parole correttamente. Un errore ortografico potrebbe alterare il significato della frase. Inoltre, gli errori impediscono al lettore di comprendere ciò che hai scritto. Per esempio “bear” e “bare” si pronunciano allo stesso modo ma significano due cose diverse!
    TIP: Fai pratica utilizzando delle schede e mettiti alla prova quando hai un po’ di tempo.

 

  • Leggi regolarmente. Impariamo a scrivere al meglio solo leggendo. Leggere in inglese è utile per diversi motivi, come ho già spiegato qui.
    TIP: Scegli libri o articoli riguardo temi che ti interessano. L’apprendimento non dev’essere noioso. Leggi tutti i testi più volte per assicurarti di aver capito come usare i nuovi termini e le espressioni incontrate.
  • Migliora la grammatica. La grammatica è il cuore di ogni lingua e conoscerla a fondo è importante per saper scrivere in inglese. Ricorda di usare sempre la forma verbale e le forme di punteggiatura più appropriate.
    TIP: Quando scrivi un testo in inglese, rileggilo sempre. La prima volta controlla che non ci siano errori; la seconda controlla attentamente la grammatica.
  • Scrivi! Scrivere in inglese può intimorire. Per migliorare non devi far altro che prendere carta e penna o sederti davanti al PC e scrivere. Sii pronto a scrivere diverse versioni dello stesso testo, anche i professionisti non si fermano a una sola bozza. Ricorda che la perfezione si raggiunge solo con la pratica, cosa aspetti?

 

Mettiti alla prova con il nostro test d’inglese online, è gratuito e il risultato è immediato!

 

 

Sei un fanatico di notizie, sempre al passo con ciò che accade nel mondo? Vuoi conoscere gli ultimi trend di moda o di tecnologia? Leggi i titoli dei principali articoli mentre vai al lavoro? Le notizie hanno una certa importanza nella tua vita? E se tu avessi la possibilità di restare aggiornato e contemporaneamente di imparare l’inglese leggendo i giornali?

 

Le ultime notizie, le inchieste e gli editoriali sono materiali preziosissimi per imparare l’inglese. Queste risorse sono perfette sia per chi si approccia per la prima volta alla lettura, sia per chi vuole lavorare sulla fluenzaHo già parlato dell’importanza della lettura per migliorare l’inglese nel precedente articolo che puoi trovare qui. Oggi vorrei presentarti 7 risorse che potranno esserti d’aiuto. Imparare l’inglese leggendo i quotidiani online è molto conveniente perché è possibile accedere a molti articoli, ascoltare podcast e guardare telegiornali. Puoi fare tutto questo quando vuoi e dove vuoi e ti serve solo una connessione a Internet.

Leggere o ascoltare le notizie del giorno ti aiuta a stare al passo con il resto del mondo in inglese. In questo modo il tuo bagaglio di vocaboli si arricchirà con i termini della politica, dell’economia e della finanza. Molti editori ed emittenti televisive hanno scelto il web per attingere a un bacino di utenti più ampio. Alcuni chiedono all’utente di abbonarsi per accedere a contenuti premium ed esclusive, ma la maggior parte pubblica contenuti gratuiti.

 

Di seguito troverai 7 risorse per imparare l’inglese leggendo i quotidiani online:

  • E-News. Sito interamente dedicato a coloro che vogliono imparare l’inglese. E-News pubblica settimanalmente dei report per lettori di livello avanzato, intermedio e base. Tutti gli articoli sono redatti in tre versioni diverse con vocaboli e strutture adeguate al livello scelto dall’utente. Ogni articolo è corredato da file audio adatti all’utente e da un glossario. Ti consiglio di non incasellarti in un livello, esplora tutte le versioni di un articolo per imparare sinonimi e familiarizzare con strutture nuove.
  • The Times in Plain English. Sito che ha l’obiettivo di scrivere in modo comprensibile per i lettori del mondo. Ogni giorno, articoli presi dai più noti quotidiani sono riscritti in modo più conciso e semplice per facilitarne la comprensione da parte degli utenti. Questo significa che anche chi si approccia alla lettura può godere della sua dose quotidiana di notizie senza dover ricorrere al dizionario.
  • FluentU. Con questo sito potrai spaziare tra centinaia di video e telegiornali creati per l’apprendimento linguistico. Ogni video è interattivo e comprende sottotitoli con la traduzione e la definizione nel contesto. Inoltre ci sono anche dei test finali per fissare meglio i vocaboli e le strutture apprese. Lo consiglio per chi vuole curare sia l’ascolto sia la lettura

 

  • The New York Times’ Time Minute. Si tratta di un canale che raccoglie video di circa due minuti accompagnati dal relativo articolo. Anche in questo caso, il sito è utile per allenare l’ascolto e la lettura. 
  • theSkimm. In questo caso ti propongo una newsletter. theSkimm è diventata popolare grazie alle notizie brevi e concise che ti arriveranno ogni mattina tramite mail. La peculiarità di questa newsletter è l’umorismo. Probabilmente all’inizio farai fatica a capire tutte le battute, ma ti assicuro che col tempo sarà una passeggiata.
  • The New York Time’s Modern Love. Modern Love è una colonna  molto conosciuta del The New York Times. Le sue storie d’amore, perdita e redenzione ti faranno perdere in un turbinio di emozioni. Si possono trovare anche dei podcast per esercitare contemporaneamente anche l’ascolto. 
  • The Guardian. Il quotidiano offre numerose notizie sui temi più vari: politica, cultura, business, stile di vita, viaggi e molto altro. Sono disponibili anche report e articoli di livello medio-alto e avanzato.

 

Imparare l’inglese leggendo i quotidiani può essere facile e divertente. Ci sono tantissimi contenuti diversi adatti all’utente e al livello. Che tu voglia curare la lettura, l’ascolto o il parlato, queste risorse ti aiuteranno a migliorare il tuo inglese.

Mettiti alla prova con il nostro test d’inglese!

 

Lo studio delle lingue straniere va praticato ogni giorno in ogni suo aspetto. Leggere in lingua straniera è fondamentale, di seguito 5 risorse per migliorare la padronanza della lingua.

 

Lo studio di una lingua straniera non è assimilabile allo studio di altre materie. Conoscere una lingua significa praticarla almeno un po’ ogni giorno, senza trascurare nessun aspetto. Non serve a nulla vantarsi per aver frequentato un corso di inglese o per aver ottenuto una certificazione se, una volta raggiunto l’obiettivo, si abbandona lo studio. Le lingue sono materiale vivo, in continua evoluzione, alcuni termini nascono e entrano nel vocabolario, altri scompaiono e vengono dimenticati. Per questo motivo è importante leggere in lingua.

Praticare l’inglese, come ti ho già spiegato nei precedenti articoli, non è affatto difficile. Abbiamo già parlato di alcune risorse gratuite online come applicazioni o podcast o di metodi alternativi ed efficaci per migliorare il vostro livello. Oggi però vorrei dedicarmi alla reading, la lettura, della lingua.

 

Che cosa leggere?

  • Classici. Scegli un libro di narrativa semplice, meglio se per ragazzi. Reperire questo tipo di libri è molto più facile di quello che sembra: ormai ogni libreria ha una sezione dedicata ai libri in lingua madre. In alternativa le biblioteche più fornite solitamente offrono un vasto assortimento di letture di questo tipo.
  • Uso didattico. Se non sei un amante dei classici, ti consiglio i libri pensati per la scuola. Molte case editrici, in vista dell’estate, pubblicano versioni alleggerite dei grandi classici per le scuole. Si tratta di letture adattate ai diversi livelli, dall’A1 al C1, e ci sono reading per tutti i gusti. Essendo pensati per le scuole, questi libri hanno anche degli esercizi per testare la comprensione del testo.
  • Audiolibri. Quante volte ti è capitato di inciampare in termini di cui non conosci la pronuncia e di tentare a caso? Per evitare questi inconvenienti, ti consiglio delle letture con il CD in allegato. In questo modo potrai fare esercizio in modo più efficace: puoi ascoltare il libro, ascoltare e leggere contemporaneamente oppure leggere il testo senza il supporto audio.

 

  • Blog. Hai qualche passione, sport, hobby in particolare? Su internet potrai trovare blog e forum che fanno al caso tuo. In questo modo potrai essere sempre aggiornato sulle ultime novità e imparare a parlare degli argomenti di tuo interesse.
  • Giornali. Qual è il modo migliore per iniziare la giornata? Leggere il giornale, sì ma in inglese! Se ami restare aggiornato su ciò che accade nel mondo, il giornale è la lettura più adatta a te. È possibile abbonarsi alle testate estere sia digitali sia cartacee e, nella maggior parte dei casi, si trovano anche articoli da leggere gratuitamente.

Personalmente ho sempre trovato utili i libri dell’editore Blackcat. Qui è possibile selezionare la lingua e il livello di lettura, in seguito si può scegliere il libro.

 

Mettiti alla prova con il nostro test d’inglese online, è gratuito e il risultato è immediato!

 

 

Lo studio delle lingue straniere può apportare numerosi benefici psicologici oltre che vantaggi per la carriera professionale.

 

Nel precedente articolo ho spiegato alcuni benefici psicologici dello studio delle lingue. Negli ultimi anni abbiamo assistito a un proliferare di studi che dimostrano come effettivamente l’apprendimento di una lingua straniera può giovare alla salute in diversi modi. Alcuni dei motivi, di cui parlo nello specifico qui, sono: l’aumento del volume cerebrale, la prevenzione della demenza, l’allenamento e l’affinamento della memoria.

Di seguito elencherò altri motivi per cui le lingue apportano veri benefici psicologici.

  • Migliora le capacità matematiche. Sembrerà strano, non ci credevo nemmeno io, ma secondo due studi (uno del 2007 e uno del 1997), gli studenti bilingue ottengono migliori risultati nelle materie scientifiche rispetto a coloro che non studiano lingue straniere. La spiegazione di questo arcano è semplice: studiare le basi di una nuova lingua va di pari passo con lo sviluppo del pensiero logico e strutturale e di tecniche di memorizzazione. Queste ultime sono fondamentali nelle materie scientifiche.
  • Aumenta l’attenzione e il multi-tasking. Secondo uno studio della York University, i poliglotti hanno un livello di attenzione più elevato e sono in grado di limitare ed eliminare qualsiasi distrazione. Allo stesso modo le persone che parlano due o più lingue riescono a passare da un’attività a un’altra senza alcuna difficoltà, sono più flessibili e in grado di adattarsi a situazioni anche inaspettate.

 

  • L’autostima vola. Quando studi una lingua e cominci a ottenere dei risultati concreti, il tuo livello di autostima aumenta, indipendentemente da quanti passi avanti hai fatto. Essere in grado di sostenere una conversazione di soli 30 secondi con un madrelingua può farti sentire più sicuro di te perché sai che prima non saresti riuscito a farlo. Il segreto del successo è pensare positivo e ripetersi: “Yes, I can!”.
  • Affina l’orecchio. Essere bilingue o poliglotta aiuta a migliorare le capacità di ascolto: il cervello è costretto a sforzarsi per distinguere e comprendere suoni diversi dalla propria lingua madre. All’inizio sarà difficile, ma quando il cervello sarà allenato, riuscirai a capire tutto senza problemi.
  • Aiuta a prendere decisioni migliori. Imparare una lingua straniera favorisce il processo decisionale. I bilingue sono più abili a ponderare le decisioni perché hanno più fiducia in loro stessi e ragionano in entrambe le lingue prima di decidere definitivamente. L’apprendimento delle lingue straniere porta benefici psicologici alla salute perché ti rende più aperto e disposto a correre rischi.
  • Spazio alla creatività. Quando ti ritrovi a dover parlare in una lingua diversa dalla tua, spesso e volentieri sei costretto a pensare a parole, strutture ed espressioni che non ti sono familiari. È necessario mettere insieme termini che compongono una frase che possa essere facilmente capita e non sempre è facile. Questo processo sviluppa la capacità di pensare in modo divergente e ti allena a cercare molteplici soluzioni in un tempo limitato. Per questo motivo i poliglotti tendono a essere più reattivi e creativi rispetto ai monolingue.

 

Sei convinto dei benefici psicologici delle lingue? Che cosa aspetti per provarli su di te, scopri i nostri corsi!

 

 

Intraprendere lo studio delle lingue straniere è una delle attività più utili per la salute e per il lavoro. In passato si credeva che lo studio di una lingua straniera potesse creare scompiglio e confusione, per questo motivo si preferiva acquisire piena padronanza di una sola lingua, ora invece gli scienziati riconoscono i numerosi benefici delle lingue

 

Alcuni studiosi affermavano che l’apprendimento delle lingue fosse la causa di schizofrenia o di bipolarismo. Erano diversi gli studi che fomentavano l’idea che lo studio di due lingue fosse problematico, anche perché le persone bilingue prese in esame possedevano un vocabolario ristretto e limitato. Questi miti sono stati largamente smentiti da studi ed esperimenti scientifici che dimostrano i numerosi benefici per la salute.

Studiare le lingue giova alla salute, perché…

  • Favorisce la crescita cerebrale. Una lingua straniera è un groviglio di regole, strutture e lessico. Studiare le lingue comporta uno sforzo cerebrale. Il cervello deve gestire una lingua diversa e sviluppa delle abilità come il pensiero cognitivo e la capacità di risolvere i problemi. Le aree del cervello dedicate al linguaggio e alla memoria aumentano di volume e si sviluppano con l’apprendimento.

 

  • Ritarda la demenza. Uno studio condotto su un campione di circa settecento persone ha evidenziato che i bilingue ritardano e prevengono di almeno cinque anni l’insorgere di malattie come l’Alzheimer. È sorprendente come l’imparare una seconda lingua apporti maggiori benefici sulla salute rispetto ai farmaci.
  • È un toccasana per la memoria. Il cervello funziona al meglio solo se lo usi bene. L’apprendimento di una nuova lingua implica una certa familiarità con il lessico e le regole grammaticali e lo sforzo per ricordarle e applicarle. Le lingue straniere allenano la mente nella palestra del cervello. Questo è uno dei motivi per cui chi parla molte lingue è più portato a ricordare nomi, direzioni, informazioni e dati.
  • Affina la memoria. Uno studio pubblicato dall’Università spagnola di Pompeu Fabra ha dimostrato che i bilingue riescono meglio a percepire e ricordare anche dettagli apparentemente irrilevanti o ingannevoli. Non dovrebbe sorprenderti poiché i celebri detective Sherlock Holmes e Hercule Poirot erano anche bravi linguisti.

 

Seguici e aspetta la seconda parte dell’articolo per scoprire di più sui benefici delle lingue sulla salute!

 

 

E se ti dicessi che è possibile imparare l’inglese senza studiare? Sì, hai letto bene, è possibile imparare le lingue in modo alternativo.
So che non mi credi perché il sistema scolastico italiano ha sempre denigrato l’insegnamento e, di conseguenza, i corsi di inglese per te sono sempre stati una piaga. Peccato però che oggi se non conosci l’inglese sei fuori dal mondo. In questo scenario da “The Day After” ti darò una buona notizia: puoi imparare l’inglese divertendoti!

 

Segui i miei consigli per ottenere dei risultati.

1. Dimmi qual è la tua passione. Cos’è che riusciresti a fare per ore senza mai stancarti o senza la quale non potresti vivere? Questa è la chiave per divertirti con l’inglese. Cerca blog, articoli e siti che parlino della tua passione e scommetto che non ti annoierai leggendoli, anzi, troverai molti più contenuti interessanti. Non ci capisci nulla? Nessun problema: è normale all’inizio perché dovrai costruirti un vocabolario di base, ma vedrai che già dopo qualche giorno riuscirai sicuramente a capire tutto.

2. Post-it! No, non vi sto suggerendo di darvi alla pazza gioia sui social, ma di tappezzare la casa di post-it colorati con il nome degli oggetti in inglese (ovviamente funziona anche con le altre lingue). Puoi attaccare i foglietti ovunque: sul frigo, dove scriverai fridge; sul forno, dove scriverai oven, e così via.

 

3. Torna bambino. Il modo più facile per apprendere una lingua straniera è guardare i cartoni animati in lingua originale. No, non sto scherzando. Pensateci, il linguaggio usato nei cartoni animati è a prova di bambino quindi semplice, corretto, comprensibile e divertente. Provaci se non mi credi!

4. Fatti aiutare dalla tecnologia. Cambia la lingua del tuo cellulare e anche del motore di ricerca, memorizzerai molti vocaboli ed espressioni tra le più usate nel linguaggio di tutti i giorni. Quando leggi qualcosa che non capisci, non esitare a cercarne il significato affidandoti a un dizionario monolingue o bilingue online o alle app di alcuni dizionari.

5. Never give up, non arrenderti mai. Imparare controvoglia non solo è controproducente ma ti farà allontanare ancora di più dall’inglese. Quindi, keep calm, make mistakes and carry on!

 

Mettiti alla prova con il nostro test d’inglese online, è gratuito e il risultato è immediato!